COME PREPARARE L’HANGIRI

Come preparare l’HANGIRI e USARLO CORRETTAMENTE PER UN SUSHI PERFETTO

L’hangiri, è uno degli strumenti tradizionali giapponesi essenziali e indispensabili per la corretta preparazione del Sushi.
Si tratta di un grande contenitore in legno di forma cilindrica (rotonda alla base) con una vasta superficie in cui si mescola il riso per il sushi cotto (sumeshi) con la mistura agrodolce (sushizu).

Il tradizionale hangiri è di solito fatto in legno di Sawara. Preparare l’hangiri, usarlo e manutenerlo correttamente, può dargli una vita più lunga e contribuisce a fare un riso sushi più gustoso.

Come preparare l’hangiri… Prima del primo utilizzo

Quando usi un nuovissimo hangiri ti consiglio di pulirlo prima accuratamente per rimuovere eventuali sostanze chimiche sulla superficie.
Come puoi fare:
Versare un po’d’acqua dentro ed aggiungi 1 o 2 tazze di aceto di riso.
Mescola leggermente e lascia per un paio d’ore prima di svuotare e risciacquare con acqua calda più volte.

Come preparare l’hangiri….Prima dell’uso quotidiano

Prima di ogni utilizzo, bagnato il tuo hangiri con un asciugamano pulito impregnato di aceto di riso (puoi usare uno strofinaccio dedicato solo a questo scopo o due strap di carta superassorbente).

Quando si versa il riso cotto e si versa l’aceto del sushi la superficie secca dell’hangiri potrebbe assorbire parte del liquido, prima di essere penetrato nel riso, e questo può incidere sulla qualità del risultato finale.
Bagnare prima l’hangiri con acqua e aceto di riso protegge anche il materiale dall’odore e dal colore degli ingredienti alimentari.
Ma soprattutto impedisce che il riso si attacchi sul fondo dell’hangiri.

Dopo l’utilizzo quotidiano

Zucchero e carboidrati dal riso e dall’aceto di sushi possono essere la causa della crescita della muffa.
Cosa fare in questo caso? Il segreto è essenzialmente una corretta utilizzazione e conservazione.
Prima di tutto lavare accuratamente la superficie con acqua calda e asciugare SUBITO accuratamente.
Se è molto sporco si può usare un detersivo ma non usare MAI candeggina.
Poi asciugare bene e riporre sempre l’hangiri dopo ogni utilizzo ad asciugare in una zona ventilata: l’aria e l’ossigeno e la ridotta umidità ridurranno la possibilità di formazione delle muffe.
Ma attenzione: mai lasciar asciugare l’hangiri alla luce diretta del sole; l’essiccazione rapida può rovinare i materiali di legno, che cambiando forma, potrebbe causare la rottura dei pannelli inferiori o lasciare cadere i cerchi metallici.

Alcuni ristoranti lasciano l’hangiri riempito con dell’acqua per tenerlo bagnato, solo per evitare che i materiali si asciughino completamente, e l’hangiri si rompa.
Se lo usate ogni giorno e lo lavate con cura, in questo modo di fare non avrebbe senso. Anzi lasciandolo bagnato troppo spesso può anche causare la crescita di muffe e deteriorare il materiale, cosa che vogliamo sicuramente evitare.

In caso appaia Muffa

Dal momento che è fatto di materiali naturali, potrebbe comunque crescere muffa e diventare nero, non importa quanto attentamente si utilizza.
Le istruzioni che seguono ti aiuteranno a rimuovere l’eventuale muffa che si è formata.

Primo, bagnalo con acqua calda, e spazzola la superficie con succo di limone, che di per sé ha un effetto sbiancante (puoi usare anche una spugnetta leggermente abrasiva imbevuta del succo di limone naturale; attenzione: prodotti industriali a base di succo di limone potrebbero non funzionare per questo e addirittura rovinare l’hangiri per la presenza di altre sostanze.

Alternativamente versare un pò di aceto di riso sulla superficie annerita e spazzolarla.
Immergere nell’acqua calda oltre i 60° per 5 minuti, poi svuotare.
Se ancora non ha funzionato bene, utilizzare una carta vetrata per lucidare la superficie.

Quando le piastre inferiori cadono

Le lastre di legno si espandono e si restringono a seconda dell’umidità che cambia nelle varie stagioni. Potrebbe succedere che il pannello inferiore si stacchi e cada. In questo caso di solito è ancora riparabile.
Usate un martello per spingerlo nella sua sede e mettere un pò d’acqua per espandere i tussuti, saranno di nuovo più stretti e stabili.

Poiché questo è fatto di materiali naturali, la condizione non può durare in modo permanente, Ma finché lo usi e lo mantieni correttamente, avrà una vita più lunga, matura, e andrà meglio con gli ingredienti alimentari come si utilizza, proprio come il tuo coltello da sushi.

by Ferdinando Gangi – Viking Sushi Chef

LINK UTILI

Se vuoi acquistare un buon hangiri casalingo da 30cm di diametro clicca qui

Se vuoi acquistare un hangiri semiprossionale da 50cm di diametro clicca qui

Per un hangiri professionale da 30 a 60cm diametro clicca qui

Per un hangiri Set completo clicca qui

Le immagini qui sopra sono relative alla prima Viking Sushi School a Settembre 2019, un corso di 6 ore in un unica giornata che tengo una volta al mese a Catania e provincia.
con Chef Giovanni Di Blanca
Manuela Di Blanca
presso:
theCanteen Catania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *